PSICOLOGIA SCOLASTICA E DELL'EDUCAZIONE

 
 
Grazie alla collaborazione con il team di Associazione QUID - Figino Serenza
 
è stato possibile progettare e realizzare percorsi personalizzati di consulenza, tutoraggio e orientamento per bambini e ragazzi con difficoltà scolastiche che riescano a valorizzare al massimo il senso di auto efficacia, aumentando la motivazione allo studio a tutte le età!
 
La scuola è un campo di prova importante per bambini e ragazzi: per questo è importante mantenere uno sguardo interessato e attento verso il loro percorso di apprendimento, senza trascurare il versante emotivo che accompagna eventuali fatiche nello studio, Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) o dei disturbi non specifici delle abilità scolastiche.
Consulenza di orientamento per la scuola superiore

Lo scopo della consulenza orientativa è quello di rendere lo studente protagonista attivo e consapevole della propria scelta riguardo al percorso di studi superiori, aiutandolo ad esplicitare le conoscenze che ha su di sé e a metterle in relazione con le possibilità concrete offerte dal contesto scolastico e lavorativo nel momento attuale, ponendolo così nelle condizioni migliori per riuscire ad elaborare un progetto di carriera possibile.

Il ruolo del consulente non è quello di indicare il percorso scolastico-professionale più adatto, bensì quello di ottenere una serie di dati (mediante il colloquio e la somministrazione di test specifici) e restituirli allo studente e alla famiglia evidenziandone congruenze e incongruenze, così che l’individuo posto di fronte alla scelta possa appropriarsene ed affrontarla in una posizione più consapevole, con una maggiore capacità di autodeterminazione e competenza autoriflessiva che consentirà di approcciare anche eventuali crisi di motivazione future o ripensamenti che potranno occorrere.

Esiste "IL" metodo di studio? La risposta a questa domanda è non proprio: esistono numerose strategie e tecniche che gli studenti possono sperimentare in vari punti del percorso (dalle scuole medie all'università) ma solo acquisendo una buona consapevolezza circa il proprio stile cognitivo e di apprendimento si potranno determinare quelle più adatte a sè. Imparare a valutare criticamente le strategie usate e sperimentarne di alternative, così da individuare quali si sentono più affini al proprio modo di lavorare, è un obiettivo centrale in un lavoro sul metodo di studio a qualsiasi età. Inoltre vengono affrontati aspetti organizzativi, di pianificazione e memorizzazione, motivazionali e legati alla gestione dello stress nei momenti di valutazione.

Nei laboratori di gruppo, è possibile perseguire questi obiettivi in un approccio coinvolgente, attivo, cooperativo e di peer education (sebbene necessariamente meno su misura) mediante la proposta di stimoli, esercitazioni, lezioni frontali, uso di questionari, lavori di gruppo, che dall’uso generalizzato nel confronto collettivo potranno nel tempo essere acquisite e fatte proprie in maniera più personalizzata, in base al percorso di studi scelto e alle caratteristiche individuali.

Percorsi sul metodo di studio individualizzati e di gruppo
Momenti in-formativi per insegnanti e genitori
Per quanto negli ultimi anni si sia molto diffusa la conoscenza sui disturbi dell'apprendimento anche nel grande pubblico, rimane importante portare avanti un'opera di informazione corretta e sensibilizzazione: in particolare non bisogna dimenticare che un bambino o un adolescente che sperimenta un fallimento scolastico porta con sè un pesante bagaglio di vissuti di inadeguatezza, vergogna, diversità che possono minare l'autostima e rendere più fragile l'immagine di sé, danneggiando il suo benessere psicologico.
E' sicuramente importante ragionare sulle strategie di didattica inclusiva, gli strumenti dispensativi e compensativi, i percorsi abilitativi, riabilitativi e di potenziamento, ma lo è altrettanto dedicare un tempo e uno spazio di pensiero (ad esempio, quando necessario, con un percorso di sostegno alla genitorialità) a ciò che la difficoltà porta con sé, sia per gli studenti che per i genitori, che spesso sperimentano vissuti analoghi a quelli dei figli, anche se più faticosi da ammettere.

altri SERVIZI:

CREDITS:

© 2023 by Nicola Rider. Proudly created with Wix.com

Freepik

<div>Icons made by <a href="http://www.freepik.com" title="Freepik">Freepik</a> from <a href="https://www.flaticon.com/" title="Flaticon">www.flaticon.com</a> is licensed by <a href="http://creativecommons.org/licenses/by/3.0/" title="Creative Commons BY 3.0" target="_blank">CC 3.0 BY</a></div>